Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Progetto InSPiRATiON

InSPiRATiON - Integrate and Sustainable PRocesses and mAterials for smarT ON demand laser additive manufacturing

Acronimo: 
InSPiRATiON
Tipo di Finanziamento: 
Programmi Nazionali
Programma: 
PON “Ricerca e Innovazione” 2014-2020 e Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC)
Durata: 
da 1 Luglio 2021 a 30 Giugno 2024
Ruolo ENEA: 
Partner
Laboratorio di riferimento: 
Responsabile di Progetto: 
Sergio Galvagno
Personale ENEA non SSPT: 
Marilena Re
Status: 
In corso

Il progetto si propone di sviluppare un sistema innovativo ed integrato di produzione flessibile e sostenibile, sotto l’aspetto ambientale ed economico, mediante la realizzazione di un prototipo costituito da moduli di produzione, il “Dimostratore tecnologico InSPiRATiON”.

Il sistema proposto si basa da una parte sulla produzione di polveri on demand mediante tecnologia al plasma, in modo da approvvigionare in breve tempo i materiali necessari alla produzione, dall’altra sulla manifattura per additive manufacturing, mediante tecnologia Laser, di componenti.

La validazione del dimostratore tecnologico sarà realizzata con la produzione di parti funzionali per i settori biomedicale ed aerospaziale.

Nel corso della sperimentazione oltre ai materiali metallici metalli, tradizionali materiali di eccellenza per le lavorazioni meccaniche, sarà esplorata l’applicazione dei materiali ceramici ad alte prestazioni, materiali innovativi del futuro, il cui utilizzo per produzione additiva non è ancora del tutto consolidato.

Per la produzione delle polveri potranno essere utilizzati precursori o anche materie prime seconde, provenienti da produzioni sottrattive anche della stessa catena produttiva o da processi di riciclo.

Il progetto è finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR), attraverso le agevolazioni finanziarie a valere sulle disponibilità dei Fondi PON “Ricerca e Innovazione” 2014-2020 e Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC).

Oltre ad ENEA che partecipa con i 4 laboratori (NANO, MATPRO, TEMAF e MATAS) della divisione SSPT-PROMAS, il partenariato vede inoltre coinvolti altri 3 partner in qualità di Soggetti Proponenti: Consorzio CALEF (Soggetto Capofila, che interviene attraverso i soci attuatori LASIT spa, EL.EN spa, Università di Calabria, Università di Salerno, Politecnico di Bari, Istituto Italiano della Saldatura Ente Morale), Marrelli Health S.r.l, OMPM Srl.

La composizione della partnership che svolgerà le attività del progetto si avvale, in una bilanciata fusione, di un’ottima componente accademica sostenuta da un’eccellente presenza industriale.

I primi risultati del progetto sono stati recentemente illustrati a NANOINNOVATION2023. Qui di seguito la notizia riportata sulle pagine social ufficiali di ENEA:

Facebook

Twitter

Linkedin